Monte Pizzoccolo

Il Pizzoccolo da S.Michele

Altra escursione sul Monte Pizzoccolo da S.Michele sopra Gardone Riviera. Come anche descritto nell’articolo di Luglio 2014, questo sentiero effettuato d’inverno regala scorci meravigliosi sul Lago di Garda. Particolarmente adatto d’inverno in quanto soleggiato e privo di ombreggiatura boschiva la temperatura è sempre gradevole. Dettagli dell’escursione  

Da Borno al Rifugio Gualtiero Laeng e Rifugio San Fermo

Da Borno al Rifugio Gualtiero Laeng e Rifugio San Fermo

Destinazione Borno (Bs) !!! …. attraverso la statale della Valle Camonica, all’altezza di Cividate Camuno, seguire le indicazioni per Malegno Borno. Attraversato l’abitato di Borno prendere per Via Brennero e Via Navertino ( impostare il navigatore per Via Navertino 4 – queste le coordinate Google 45.9541044 – 10.2014811,321) sino al termine della strada dove lasceremo l’auto. Leggi di piùDa Borno al Rifugio Gualtiero Laeng e Rifugio San Fermo[…]

Lago della Vacca

Dal Rifugio Bazena al Rifugio Tita Secchi (Lago della Vacca)

Ci troviamo nella zona meridionale del Massiccio dell’Adamello, arrivando sino ai piedi della parete sud-ovest del Cornone di Blumone. Partiamo dal Rifugio Bazena alle ore 8:00 circa con -3 gradi, un vendo gelido già sferza la Val Fredda sino all’omonimo Passo a 2.300 metri circa. Svallighiamo verso la Val di Cadino dove un sole caldo Leggi di piùDal Rifugio Bazena al Rifugio Tita Secchi (Lago della Vacca)[…]

Il “Sentiero dei Fiori” (in senso orario dal P.sso Presena al Lago del Monticello)

Ci troviamo sul massiccio dell’Adamello; una via che percorre le creste dell’Adamello a quota 3.000 m e che gli Alpini durante la Prima Guerra Mondiale tracciarono per difendere e proteggere il confine di Stato. Un insieme di trincee, posti di osservazione, gallerie e ponti sospesi immersi in un luogo incantevole e che il trascorrere del tempo non Leggi di piùIl “Sentiero dei Fiori” (in senso orario dal P.sso Presena al Lago del Monticello)[…]

La strada delle 52 gallerie (o strada della Prima Armata)

La strada delle 52 gallerie (o strada della Prima Armata) è una mulattiera militare costruita durante la prima guerra mondiale sul massiccio del Pasubio. Ci troviamo tra la provincia di Vicenza e il Trentino Alto Adige dove durante la prima grande guerra si difese il confine Italiano dall’invasione austriaca Il percorso inizia a Bocchetta Campiglia a Leggi di piùLa strada delle 52 gallerie (o strada della Prima Armata)[…]

BAM - Brescia Art Marathon 2016

BAM – Brescia Art Marathon 2016

Quest’anno ho partecipato con gli amici Massimo, Alberto, Adriano e Dario alla Brescia Art Marathon, la maratona di Brescia che ha salutato quest’anno circa 6.000 atleti, appassionati di running esemplici simpatizzanti. Una festa per le vie della città con gruppi di cantanti ai bordi delle strade e tanti tifosi che incitavano i partecipanti. Dal Giornale Leggi di piùBAM – Brescia Art Marathon 2016[…]

Baldo irraggiungibile :-(

Baldo irraggiungibile :-(

Nonostante le condizioni avverse abbiamo nuovamente tentato la salita sul Baldo da Prada di San Zeno di Montagna (VR). Come già visto nell’articolo del 13 Febbraio 2016 questa volta abbiamo lasciato l’auto nel parcheggio delle “due pozze”. La temperatura alle 8:30 è già sotto lo zero ed il vento a questa altitudine soffia forte. Partiamo subito sotto una pioggia Leggi di piùBaldo irraggiungibile 🙁[…]

Italian style

Definita dall’articolo 12 della Costituzione della Repubblica Italiana, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale nº 298 del 27 dicembre 1947, la Bandiera d’Italia, conosciuta anche come Tricolore, è il vessillo nazionale della Repubblica Italiana. In data 22 Febbraio 2016 alle ore 21.45, ci siamo prodigati ad issare il vessillo nazionale sul sentiero numero 2 ( Latitudine 45°31’59.4″N ; Longitudine 10°16’21.4″E ) del Leggi di piùItalian style[…]

Da Caregno verso il Monte Guglielmo

Da Caregno verso il Monte Guglielmo

Approfittando delle nevicate che hanno tardato ad arrivare oggi abbiamo effettuato una breve ed anche impegnativa escursione sul Monte Guglielmo partendo da Caregno nella Val Trompia. Escursione già affrontata varie volte (vedasi anche articoli del 24 Dic.2014 e del 02 Gen. 2015 ), presenta 3 “strappi” particolarmente impegnativi per la loro pendenza, uno subito ad inizio percorso uno a Leggi di piùDa Caregno verso il Monte Guglielmo[…]

Sul Monte Baldo con le ciaposle

Sul Monte Baldo con le ciaposle

Viste le condizioni meteorologiche della nottata e quindi le sicure nevicate montane che hanno portato un nuovo manto nevoso, abbiamo deciso di partire in direzione del Monte Baldo. Impostato il navigatore verso San Zeno di Montagna ci dirigiamo fuori dall’abitato verso la frazione Prada attraverso la Strada Provinciale 9 (Via Prada/Via del Senghel), all’altezza del n° civico 1 Leggi di piùSul Monte Baldo con le ciaposle[…]

Valle delle Messi – Parco dello Stelvio

Valle delle Messi – Parco dello Stelvio

La Valle delle Messi si trova nel Parco dello Stelvio; una valle percorsa dal torrente Frigidolfo (detto anche Oglio Frigidolfo) lungo circa 7 km. Per raggiungere la Valle si percorre la S.S.42 della Valle Camonica in direzione passo del Tonale; si oltrepassa Ponte di Legno tenendo la sinistra imboccando la statale che sale al Passo del Gavia. Dopo circa Leggi di piùValle delle Messi – Parco dello Stelvio[…]

Prima neve, inverno 2015/2016 in Guglielmo

Prima neve, inverno 2015/2016 in Guglielmo

La prima nevicata del 2015/2016 di ieri (sabato 2 Gennaio) ci ha portato ad effettuare una classica escursione sul Monte Guglielmo. Come già visto nell’articolo del 22 Marzo 2014 abbiamo imboccato “l’anello” dell’escursione a Cislano alle ore 8:37 e dopo 19,8Km siamo ritornati al parcheggio di Cislano verso le 15:00 dopo circa 6h e 23 minuti di Leggi di piùPrima neve, inverno 2015/2016 in Guglielmo[…]

L’anima del lupo

Un avventura fra i ghiacci dell’Alaska di un uomo con una grande passione per la natura che ama profondamente. Roberto Ghidoni per la stampa americana è il “running wolf”, un autore di 190 cm d’altezza che a 47 anni ha sfidato se stesso percorrendo 560 kilometri a piedi tra la neve e il ghiaccio nel Nord dell’Alaska. Nasce a Leggi di piùL’anima del lupo[…]

Al Lago della Vacca in inverno

Al Lago della Vacca in inverno

Visto che l’inverno tarda ad arrivare si è pensato di effettuare questa escursione “fuori stagione”. Il Lago della Vacca con il suo rifugio “Tita Secchi” (costruito nel 1992 ai piedi della parete sud-ovest del Cornone di Blumone) si trova nella zona meridionale del Massiccio dell’Adamello dove le vette più alte raggiungono quasi i 3000 metri. Seguendo Leggi di piùAl Lago della Vacca in inverno[…]

Corna Trentapassi da Zone

Corna Trentapassi da Zone

Un’escursione light da fare in qualsiasi stagione è verso la Corna Trentapassi, detta anche Punta di Vignole. Una suggestiva, panoramica e caratteristica “becca” a strapiombo sul lago d’Iseo situata tra Marone e Pisogne. Ci si reca a Zone (BS) seguendo l’indicazione per Cusato S.Antonio imboccando Via Aldo Moro, lasceremo l’auto nel parcheggio all’altezza del numero civico 7. Dal Leggi di piùCorna Trentapassi da Zone[…]

Da Montecampione (1200 m) alla Colma del Marucolo (1856 m)

Da Montecampione (1200 m) alla Colma del Marucolo (1856 m)

Escursione non particolarmente difficile ed anche breve. Partiamo da Via Legazzuolo di Montecampione, frazione di Artogne (BS), nei piazzali degli impianti sciistici.  Prendiamo a destra verso la pista da sci che incroceremo almeno un paio di volte. Transitando nel bosco sbucheremo iin prossimità di una casetta e subito dopo un capanno da caccia. Dovremo percorrere la pista Leggi di piùDa Montecampione (1200 m) alla Colma del Marucolo (1856 m)[…]

“Correre o morire”

Ciò che è importante non è il risultato, bensì il cammino che si fa per arrivarci …..(scrive Kilian) Uscito nel 2012 “Correre o morire” è il libro autobiografico di Kilian Jornet. Classe 1987, Kilian è tra i più forti attori nello sport di montagna, dallo skyrunning all’ultratrail allo sci alpinismo. Narra dei suoi allenamenti, delle gare e vittorie Leggi di più“Correre o morire”[…]

Salita al Monte Maddalena dal n° 1 e discesa dal n° 2

Salita al Monte Maddalena dal n° 1 e discesa dal n° 2

La partenza è indicativamente in Via Noventa, traversa di Via Ontini in S. Eufemia della Fonte saliamo attraverso una stradina asfaltata verso la casetta del Gruppo volontari antincendio della val Carobbio. Seguendo a destra inizia la mulattiera che ci porta nella la Val Carobbio e da qui ci si inerpica sul crinale sud-est del Monte Maddalena con scorci panoramici su Leggi di piùSalita al Monte Maddalena dal n° 1 e discesa dal n° 2[…]

Il n°315 e 316 dalla Valle di Inzino verso il Monte Guglielmo

Il n°315 e 316 dalla Valle di Inzino verso il Monte Guglielmo

Come già visto nel post del 27 Dicembre 2014, l’escursione da Inzino verso il Monte Guglielmo parte da questa frazione di Gardone Valtrompia. Seguendo le indicazioni del “Santuario della Madonna del Castello” in Via Giovanni Pascoli in 5 minuti di auto si arriva al termine di una stretta strada asfaltata nel bosco dove in un’ampio parcheggio lasciamo l’auto in località Leggi di piùIl n°315 e 316 dalla Valle di Inzino verso il Monte Guglielmo[…]

Tabelle sentieri

Da Caionvico sulla Sella della Poffa verso Monte Maddalena

Dall’abitato di Caionvico ci si dirige verso la chiesetta del cimitero dei Santi Faustino e Giovita (Via Caionvico) dove a destra della stessa si imbocca il sentiero n.15, un ripido ed impegnativo sentiero, anche se breve, che si innesta al n.1 per arrivare sul Monte della Maddalena. Volendo anziché arrivare alla Chiesetta vi è poco prima una viuzza Leggi di piùDa Caionvico sulla Sella della Poffa verso Monte Maddalena[…]

Nella Val Paghera sino al bivacco Valerio Festa

Nella Val Paghera sino al bivacco Valerio Festa

La Val Paghera è una valle alpina del parco dell’Adamello, tributaria laterale meridionale della Valle Camonica. Si trova tra i comuni di Vezza d’Oglio ed Edolo, è percorsa dal torrente Paghera che sfocia nell’Oglio all’altezza di Vezza d’Oglio. Il suo imbocco si trova a 1100 m.s.l.m. nel paese di Vezza d’Oglio, la testata è data Leggi di piùNella Val Paghera sino al bivacco Valerio Festa[…]

Cervi e caprioli nella Val Grande di Vezza d’Oglio

Cervi e caprioli nella Val Grande di Vezza d’Oglio

La Val Grande di Vezza d’Oglio è una valle alpina, è una valle laterale settentrionale della Valle Camonica. È percorsa dal torrente Grande che sfocia nell’Oglio all’altezza di Vezza d’Oglio. Il suo imbocco è a circa 1100 metri di quota, in corrispondenza del paese di Vezza d’Oglio, termina alla Punta di Pietra Rossa a 3212 m s.l.m. È Leggi di piùCervi e caprioli nella Val Grande di Vezza d’Oglio[…]

Baobab Running Cup 2015 - Castenedolo

Baobab Running Cup 2015 – Castenedolo

Anche quest’anno il “Gruppo Africa Grand Baobab ” ha organizzato a Castenedolo la Baobab Running. Qui sotto hai la possibilità di caricare le tue fotografie o video effettuati durante la corsa e condividerle con gli amici sui vari social. Se hai scattato qualche fotografia inviala a roberto@delmenico.it che la inserirò quanto prima nel sito.  

Ciaspolata in Val Grande

La Val Grande di Vezza d’Oglio è una valle alpina della Valle Camonica nella provincia di Brescia. È percorsa dal torrente Grande che sfocia nell’Oglio all’altezza di Vezza d’Oglio, la si imbocca in corrispondenza del paese di Vezza d’Oglio ad un’altitudine di circa 1100 metri, termina con la Punta di Pietra Rossa a 3212 m s.l.m. Leggi di piùCiaspolata in Val Grande[…]

"Caspolada" al chiaro di luna - 2015

“Caspolada” al chiaro di luna – 2015

Per la prima volta ho partecipato alla ciaspolata al chiaro di luna a Vezza d’Oglio (BS) , la XV^ edizione. Una passeggiata con ai piedi le racchette da neve denominate nel dialetto locale “caspole”, 2 percorsi da 6 e 9Km, poco dislivello, 3 ristori sul percorso con cibo e bevande calde a volontà, tanta gente (quest’anno Leggi di più“Caspolada” al chiaro di luna – 2015[…]

La strada della Grande Guerra per il Passo Tremalzo

La strada della Grande Guerra per il Passo Tremalzo

L’escursione di oggi inizia nel Comune di Tremosine, nella zona in cui il Comando della I Armata italiana organizzò nel novembre del 1915 il Sottosettore IV bis, da cui dipendevano anche gli alpini del settore di Vestone, della Val Chiese e dell’Ivrea, oltre all’artiglieria, guardie di finanza, e altre forze armate. Percorreremo circa 19Km e 900 Leggi di piùLa strada della Grande Guerra per il Passo Tremalzo[…]

Monte Rosa in lontananza

Guglielmo da Caregno con variante dalla Malga Costarica

Da Inzino in Valle Trompia si sale in automobile sino a Magno di Inzino, e quindi a Caregno, parte del percorso è indicato anche in questo articolo Un amplio parcheggio a circa 1000 m.s.l.m. ci permette di lasciare l’auto e,  subito dopo, alla nostra sinistra attraverso una piccola strada pianeggiante inizialmente cementata si imbocca la salita verso Leggi di piùGuglielmo da Caregno con variante dalla Malga Costarica[…]

Monte Spino da San Michele

Monte Spino da San Michele

Ultima escursione del 2014 : un anello attorno al Monte Spino circa 11Km di escursione e 1000mt di dislivello complessivo (2h 45m in movimento). Arriviamo a San Michele (una Fraz. di Salò) da Salò o da Gardone Riviera passando dietro il Vittorale in quest’ultimo caso. Ci si dirige verso la Val di Sur salendo al ristorante Leggi di piùMonte Spino da San Michele[…]

Val d'Inzino

Dalla Val d’Inzino al Monte Guglielmo

Questa escursione dovrebbe essere tipicamente estiva o comunque effettuata senza neve, il 27 Dicembre 2014 come evidenziato dalle previsioni meteo è stata una giornata intensa di neve già a basse quote e con temperature basse infatti la nostra escursione è iniziata molto bene e si è trasformata in una suggestiva avventura. Il punto di partenza è Leggi di piùDalla Val d’Inzino al Monte Guglielmo[…]

Il Guglielmo da Caregno

Il Guglielmo da Caregno

Da Inzino in Valle Trompia si sale in automobile sino a Magno di Inzino, e quindi a Caregno. Un amplio parcheggio a circa 1000 m.s.l.m. ci permette di lasciare l’auto e,  subito dopo, alla nostra sinistra attraverso una piccola strada pianeggiante inizialmente cementata si imbocca la salita verso il Guglielmo (cartelli segnaletici con indicato il sentiero Leggi di piùIl Guglielmo da Caregno[…]

Escursione mattutina sul Guglielmo

La prima escursione a piedi dell’inverno 2014, percorso effettuato dal sentiero degli Gnomi sino al Redentore e discesa verso Cislano. Temperatura decisamente calda, leggera pioggia all’inizio del percorso e neve in quota, nuovamente pioggia alla fine del percorso. Partenza ore 8:00, tempo in salita 1h 50min, sosta 15 minuti al Redentore e discesa in 2h 15, Leggi di piùEscursione mattutina sul Guglielmo[…]

51° Pellegrinaggio in Adamello

51° Pellegrinaggio in Adamello

Per la prima volta tramite amici mi sono iscritto al Pellegrinaggio in Adamello organizzato dall’Associazione Nazionale Alpini. Il Pellegrinaggio, quest’anno Dedicato alla Memoria di Papa Giovanni Paolo II, consiste in una serie di colonne formate da pellegrini, tipicamente ex-alpini e simpatizzanti di varie Sezioni che partono dai versanti Bresciano (Camuno) e Trentino verso il Passo della Leggi di più51° Pellegrinaggio in Adamello[…]

Monte Pizzoccolo

Monte Pizzoccolo

Il Monte Pizzocolo, alto 1.581 m s.l.m. detto anche Gu o Serà è una montagna delle Prealpi Bresciane e Gardesane che s’innalza nell’immediato entroterra della sponda bresciana del Lago di Garda tra i comuni di Toscolano Maderno, Gardone Riviera, Gargnano e sovrasta la Valle del Toscolano. È così chiamato perché la sua forma ricorda uno zoccolo. La cima del monte è raggiungibile da più sentieri che possono variare per grado di difficoltà Leggi di piùMonte Pizzoccolo[…]

Rifugio Baita Adamè

Rifugio Baita Adamè

Vi suggerisco questo bellissimo percorso in Val Camonica, saliremo verso il Rifugio Baita Adamè che è situato nell’omonima valle alluvionale che è percorsa dal Torrente Poia. La valle è chiusa sul fondo dalle prolungamento del ghiacciaio Pian di Neve nel gruppo dell’Adamello, dal Corno Adamè, dal Monte Fumo (e dalla Cima delle Levade. Dalla nuova Strada Statale n°42 della Leggi di piùRifugio Baita Adamè[…]

Sul Gölem con o senza le ciaspole

Il Gölem in dialetto Bresciano (Monte Guglielmo in italiano) è una montagna di 1957 metri che si eleva nelle Prealpi Bresciane e Gardesane. Si trova sulla sponda est del Lago d’Iseo, quella Bresciana per intenderci. L’escursione non è impegnativa in quanto le pendenze non sono eccessive e il percorso è semplice da seguire e sempre ben segnalato. E’ fattibile sia d’estate che d’inverno; in estate col Leggi di piùSul Gölem con o senza le ciaspole[…]

Gaver-P.sso Valfredda-P.sso Delle Terre Fredde (1 di 1)-5

Dalla piana del Gaver al Passo Valfredda e Passo Delle Terre Fredde

Attraverso la superstrada della Val Sabbia (SS237) si arriva si al Lago d’Idro, lo si costeggia, si oltrepassa l’abitato di Anfo e, dopo circa cinque chilometri, si arriva ad un’ampia rotonda, qui evidenti segnalazioni indicano a sinistra la strada per Bagolino. Oltrepassiamo l’abitato seguendo le indicazioni per il Gaver vi sono circa 12km da Bagolino al Leggi di piùDalla piana del Gaver al Passo Valfredda e Passo Delle Terre Fredde[…]

Dalle Scale del Miller ai Rifugi Gnutti, Baitone e Tonolini

Dalle Scale del Miller ai Rifugi Gnutti, Baitone e Tonolini

Questa escursione è un anello che parte ed arriva al Ponte del Guat. Si parte da un’altitudine di 1600 m s.l.m. sino ad arrivare al Rifugio Tonolini a 2450 m s.l.m. (850 m di dislivello). Io e mio figlio con varie soste per pranzo e fotografie ci abbiamo messo 5 ore e mezza per la Leggi di piùDalle Scale del Miller ai Rifugi Gnutti, Baitone e Tonolini[…]

Piani di Bobbio nelle Alpi Orobiche Lecchesi da Moggio

I Piani di Bobbio sono una nota stazione sciistica della Valsassina, in provincia di Lecco. Situati nel territorio del comune di Barzio, si trovano al confine con la provincia di Bergamo. Nell’Alto Medioevo erano di proprietà dell’Abbazia di S. Colombano di Bobbio, che l’utilizzava per l’alpeggio estivo del proprio bestiame, da cui il nome attuale. È un itinerario di circa 3 ore con un Leggi di piùPiani di Bobbio nelle Alpi Orobiche Lecchesi da Moggio[…]

Forte di Cima Ora da Bagolino

Attraverso la superstrada della Val Sabbia (SS237) si arriva si al Lago d’Idro, lo si costeggia, si oltrepassa l’abitato di Anfo e, dopo circa cinque chilometri, si arriva ad un’ampia rotonda, qui evidenti segnalazioni indicano a sinistra la strada per Bagolino. La prendiamo risalendo con ampio panorama sul lago appena costeggiato. Il nostro sentiero lo troviamo Leggi di piùForte di Cima Ora da Bagolino[…]

Dalle Scale del Miller ai Rifugi Gnutti, Baitone e Tonolini

Rifugio Tonolini, Baitone e Gnutti scendendo dalle Scale del Miller

Questa escursione è un anello che parte ed arriva al Ponte del Guat. Si parte da un’altitudine di 1600 m s.l.m. sino ad arrivare al Rifugio Tonolini a 2450 m s.l.m. (850 m di dislivello). Ci rechiamo in alta Val Camonica (provincia di Brescia) prendendo la lunga e nuova (nell’ultimo tratto) tangenziale che porta in Leggi di piùRifugio Tonolini, Baitone e Gnutti scendendo dalle Scale del Miller[…]

Lago della Vacca dal Passo Croce Domini

Il Lago della Vacca è un bacino lacustre artificiale situato a 2358 m s.l.m. nell’alta valle del Caffaro, in provincia di Brescia, ai piedi della parete ovest del Cornone di Blumone, in Lombardia. Deve il nome a una curiosa formazione rocciosa situata nelle vicinanze, al Passo della Vacca (2355 m), la cui forma ricorda quella di un grosso bovino soprattutto se vista da lontano. Appena Leggi di piùLago della Vacca dal Passo Croce Domini[…]