La Via Francigena in bicicletta da Aulla a Roma

La Via Francigena è l’itinerario storico che, già prima dell’anno Mille, dal nord dell’Europa portava alla città eterna.

Un cammino che inizia dalla Cattedrale di Canterbury attraverso la Pilgrim’s Way attraverso le campagne Inglesi oltre la Manica per poi proseguire nella Francia della Piccardia e dello Champagne, e finalmente sulla Via Francigena in Svizzera portando i pellegrini attraverso il versante settentrionale del Passo del Gran San Bernardo in Italia.

Dal San Bernardo alla Pianura Padana attraverso le città di Vercelli, Pavia, Piacenza, da Fidenza si oltrepassa l’Appennino tra le foreste del passo della Cisa.

La nostra avventura inizia nella Lunigiana ed esattamente ad Aulla, città in provincia di Massa Carrara in Toscana, a pochissimi chilometri dal confine con la Liguria.

Dall’idea di Massimiliano e la decisione di partecipare al pellegrinaggio con Aldo e Massimo, dal 1° Marzo è iniziata una preparazione ciclistica durata circa 2 mesi.
Sfruttando i giorni festivi e feriali dal 27 Aprile ai 1° Maggio 2018 dovevamo percorrere in 5 tappe 570Km ed un dislivello complessivo di circa 8.100 Metri.

Con qualche piccola riunione abbiamo organizzato così la nostra avventura :

  1. Pianificazione delle varie tappe, accorpando le tratte suggerite dal sito ufficiale www.viefrancigene.org
  2. Prenotazione dei mezzi di trasporto da Brescia ad Aulla e rientro da Roma
  3. Prenotazione con largo anticipo degli ostelli dove avremmo pernottato
  4. Elenco dei materiali che ognuno avrebbe dovuto portare, con suddivisione del materiali “in comune” 
  5. Equipaggiamento delle biciclette
  6. Tabella degli allenamenti (congiunti o separati, anche se il tempo non è stato clemente)

Di seguito riportiamo alcune preziose informazioni riguardanti i punti prima indicati :

1) Pianificazione delle Tappe

Deciso da dove imboccare la Via Francigena abbiamo cercato di calcolare i Km giornalieri facendo attenzione alle altimetrie (non sottovalutatele !!!! ) e calcolando anche i tempi di percorrenza giornalieri. Utilizzare il sito ufficiale o la APP della Via Francigena ( www.viefrancigene.org ) è sintetico ma fatto molto bene.

Indicazioni Via Francigena : abbiamo inizialmente fatto fatica a capire la segnaletica e identificare le tracce del percorso, è quindi importante da subito identificare :

  • Esistono tabelle segnaletiche turistiche (quelle di colore marrone) con “Via Francigena Sud” e “Via Francigena Nord”, da seguire ovviamente è la Via Francigena Sud, la Nord è per chi è partito da Roma
  • I segnali della Via Francigena sono degli adesivi di dimensione 4cm x 10cm con 2 righe orizzontali di colore bianco/azzurro per i pellegrini in bicicletta e bianco/rosso per i pellegrini a piedi. Questi adesivi sono incollati sui pali della segnaletica stradale ma anche su paletti delle recinzioni o qualsiasi oggetto immobile nei luoghi o intersezioni/deviazioni di strade/sentieri.
  • Utile scaricare preventivamente le tracce GPS se si è in possesso di un navigatore o semplicemente un telefono smartphone

2) Mezzi di trasporto per l’andata verso Aulla e il ritorno da Roma

Con nostro grande stupore abbiamo scoperto che i treni a lunga percorrenza non sono equipaggiati per trasportare biciclette.

Da Brescia ad Aulla ovviamente il problema non esiste in quanto non ci sono treni a lunga percorrenza ma solo regionali. Con un po di fermate e 3€ per il trasporto della bici le abbiamo quindi messe nell’apposita carrozza (la bicicletta non è da smontare o mettere in apposite sacche, c’è proprio una carrozza con dei ganci a cui appenderla o dei fermi dove incastrare la ruota). Non è possibile preventivamente sapere dove la carrozza è collocata solitamente comunque all’inizio o alla fine del treno stesso.

Da Roma a Brescia, come detto prima, sia Italo che TreniTalia non trasportano bici sui treni a lunga percorrenza. Effettuando quindi un calcolo abbastanza preciso tra :

tempistiche per il ritorno a casa utilizzando dei regionali con relative attese per il cambio treno + costo dei biglietti

vs.

noleggio di un furgone a 9 posti (Mercedes Vito) presso la Stazione Termini + costo carburante + costo autostrada

per costi paritetici ma per comodità si è optato per il furgone che in 6 ore di viaggio ci ha permesso di rientrare ed il giorno seguente essere riconsegnato all’autonoleggio in Brescia.

4) Elenco dei materiali

Abbiamo stilato un elenco di tutti i materiali che ognuno doveva portare sia personali che di gruppo (come gli attrezzi per la manutenzione delle biciclette), riportiamo qui la tabella excel :  Cosa portare alla Francigena (scarica il file)

5) Equipaggiamento delle biciclette

Le biciclette che abbiamo utilizzato sono mountain-bike, vi sono alcuni tratti della Via Francigena, che sinceramente non consiglierei a biciclette di altro tipo (gravel o city-bike) in quanto il fondo era estremamente sconnesso oltre a salite anche se brevi ma con pendenze importanti.

Avevamo dei portapacchi in alluminio e 3 borse (2 laterali + 1 superiore), il materiale nella lista era più che sufficiente per 5 giorni e ci stava comodamente nelle sacche

6) Tabella degli allenamenti

Abbiamo abbozzato una tabella di allenamenti da effettuare singolarmente o in gruppo con lo scopo di metterci alla prova prova sino ad arrivare alla data della partenza. Più o meno siamo riusciti a rispettarla e devo dire che ha funzionato ! TABELLA ALLENAMENTO (scarica il file)

Queste le 5 tappe con i dettagli del viaggio (fotografie / altimetrie / traccie GPS ) le informazioni inserite sono state prese dal sito ufficiale www.viefrancigene.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.