3 Passi – Bernina, Forcola, Eira, Foscagno

Finalmente abbiamo potuto realizzare questo giro che si sviluppa tra Italia e Svizzera; un anello che ti permette di assaporare 3 passi alpini sulle Alpi Retiche Occidentali .

Un giro abbastanza impegnativo dovuto principalmente al dislivello che si effettua ma anche per la lunghezza del tratto da Tirano sino al Passo Forcola che è praticamente quasi tutto in salita.

Siamo quindi partiti da Tirano, lasciando i mezzi nei parcheggi gratuiti in prossimità della stazione del famoso Trenino del Bernina.

Si imbocca, nella piazza principale del paese in prossimità del Santiario della Madonna la Via Elvezia (SS38) che porta verso il Passo del Bernina ed il confine di Stato (ricordatevi di portare un documento di identità valido visto che passerete 6 frontiere – 2 per ogni stato).

Dopo pochi chilometri la prima Dogana Italiana e subito dopo quella Svizzera, solitamente i ciclisti non vengono fermati ma il documento conviene portarselo per evitare un dietrofront. Noterete immediatamente la differenza dell’asfalto e la mancanze di buche o crepe su tutto il tratto alpino svizzero.

La prima salita al Bernina non è sempre difficoltosa in quando le pendenze sono molto variabili ma mediamente ci si aggira sull’8% ed il dislivello di questo primo tratto è circa 1.550 metri. La lunghezza complessiva da Tirano al Passo Forcola sono 34Km di cui però circa 9Km dopo il paese di Miralago sono in pianura per aggirare il Lago. Prendetela comunque con calma in quanto psicologicamente è interminabile.

Fate particolarmente attenzione hai binari della Ferrovia Retica che transitano in alcuni punti, in particolare in Poschiavo, sulla carreggiata stradale, è quindi molto facile cadere o scivolare.

Si percorre quindi un buon tratto del Bernina sino a quando troveremo l’indicazione per Livigno e il confine di Stato. Una breve discesa e l’ultimo tratto di circa 4Km con 263 metri di dislivello ci portano al Passo Forcola a circa 2.300 ms.l.m.

Abbiamo ora 14Km di discesa per entrare in Livigno, vale la pena transitare lungo la via centrale della cittadina montana e fermarsi a rifocillarsi prima di riprendere il nostro viaggio ancora impegnativo.

A Livigno sulla Via Isola alla seconda rotonda troveremo le indicazioni per il Passo Eira, Passo Foscagno ed il più famoso paese di Trepalle.

Da qui inizia la seconda tratta di circa 13,5Km.

Una prima salita di circa 7 Km per raggiungere il Passo d’Eira a 2.210 m.s.l.m , circa 3 Km di discesa verso il paese di Trepalle e nuovamente 3,5 Km di salita verso il Passo del Foscagno a quota 2.291 m.s.l.m.

Una pendenza media complessiva del 4,9% con una punta massima del 10%.

Ora ci aspettano 24 Km di discesa attraverso la SS301 per arrivare a Bormio dove intersechiamo la strada che scende dallo Stelvio e da qui ulteriori 40 Km per arrivare a Tirano.

Per arrivare a Tirano si può seguire la SP27 ma prendendo anche il “Sentiero Valtellina”, una bellissima ciclabile a fianco del fiume Adda.

Noi abbiamo “mescolato” ma comunque dimenticatevi di fare tutta discesa e non far fatica in quanto nella valle soffia sempre un vento contrario molto forte. Fatta più volte ed è sempre così purtroppo.

Distanza totale: 129310 m
Altitudine massima: 2264 m
Altitudine minima: 454 m
Totale salita: 2833 m
Totale discesa: -2801 m
Total time: 06:14:36
Scarica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.